Condividere le informazioni all’ interno di un team o di un azienda

Pochi giorni fa, mentre ero iun riunione con alcuni colleghi ho avuto la riprova che uno degli aspetti fondamentali da non sottovalutare all’interno di un gruppo è il flusso delle informazioni.Purtroppo in molti ambienti questo flusso viene ostacolato da mille fattori, a volte tecnici a volte di natura personale.
E’ sempre più facile trovare in organizzazioni, anche non particolarmente complesse, questo tipo di problematiche.Spesso non sappiamo cosa fa il nostro collega o il nostro vicino di scrivania o quali progetti sta seguendo l’ufficio R&D.

Integrare dati ed informazioni provenienti da diverse fonti sia interne che esterne diventa quindi fondamentale per poter favorire la produttività aziendale, aspetto che spesso viene tralasciato, sia a livello operativo che a livello direzionale.
Le cause possono essere tante: la “passività” individuale o la mancanza di strumenti forse sono le motivazioni più frequenti. Come ovviare a questi problemi? quali sono le conseguenze di questa mancanza all’interno di un team?


Sicuramente in entrambi i casi una corretta “educazione” al lavoro in team ed alla condivisione di ciò che sappiamo può aiutare ma non basta. Bisogna fornire alle persone degli strumenti semplici da utilizzare e che consentano/facilitino l’integrazione e la gestione del flusso informativo.
Ci sono tanti, tantissimi, “tools” che aiutano: le intranet, i CRM, i gestionali, i corporate portal ma spesso si tratta di strumenti standard, impersonali che a volte non stimolano a sufficenza gli utenti.
Certo, strumenti standard come MS Office (o equivalente opensource) possono aiutare ma peccano di “rigidità”. Sharepoint ed altri sono ottimi strumenti ma sono poco diffusi forse perchè complessi da gestire.

Forse in questo universo cosi frastagliato si potrebbero collocare quegli strumenti innovativi e sociali (visto che va di moda) che il web ci mette a disposizione come blog e wiki che spesso non hanno costi di accesso e richiedono competenze tecniche elementari.
Sottovalutare oggi la gestione di queste problematiche rischia sicuramente di generare costi maggiori ed abbassa il livello di produttività aziendale…..
…..secondo me!

Lascia un commento