Un week end a tutta birra…

“Concludere le vacanze in bellezza”. Mi ero ripromesso proprio questo e così è stato. A chiusura di una lunga estate  abbiamo deciso di approfittare di un offertona low-cost e di un voucher per un volo (gentilmente offerto da Zoover) per un bel week end al fresco (o almeno era questa la nostra intenzione).
Tra le varie mete che avevamo preso in considerazione alla fine la nostra scelta è caduta sul Belgio ed in particolar modo su Bruxelles e Bruges. Mi aspettavo un paese freddo, abitato da gente distaccata ma mi sono dovuto ricredere sia per il clima che per la personalità della gente.
Bruxelles è una città dinamica, piena di vita, caratterizzata da 2 volti. Il centro, elegante, molto turistico e pieno di ottime birrerie, la zona del quartiere europeo, freddo, distaccato e che sembra più un cantiere a cielo aperto che il cuore d”Europa.

Arrivare in città con la Ryanair ti obbliga ad atterrare a Charleroi che dista circa un ora di treno dalla capitale.

Dall”aeroporto si può decidere se prendere il bus che porta fino a Bruxelles oppure prendere il treno dalla stazione che dista circa 15 minuti. Noi abbiamo optato per la seconda ipotesi. Dall”aeroporto parte la navetta (3 euro a corsa) che lascia davanti alla stazione. I treni per Bruxelles partono ogni mezz”ora circa e sono veramente puntuali e puliti.

Noi avevamo prenotato il treno prima di partire, direttamente online sul sito della SNCB. Viaggiando nel week end è possibile  acquistare i biglietti scontati del 50% (è necessario fare A/R nel corso del week end), inoltre il biglietto del treno include anche la tratta dall”aeroporto alla stazione in bus, non male no?!

Dopo essersi lasciati alle spalle la stazione di Charleroi (che sembra uscita da un set di un film apocalittico) siamo finalmente arrivati a Bruxelles. La stazione “Central” è veramente centrale…a pochi passi dalla Grand Place, il cuore pulsante della città.
Il nostro hotel (Mozart) è veramente attaccato alla piazza ma a parte questo non ha altri aspetti positivi…si può trovare di meglio.

La sorpresa più grande è stato però trovare in piazza un mega evento dedicato casino games online alla birra belga (che in realtà era lo scopo principale del mio viaggio). Per tutta la durata del week end le birrerie più famose del Belgio vendevano (ad un prezzo molto più basso rispetto ad una normale birreria) circa 350 birre diverse.

Da vedere assolutamente: la Grand Place, i palazzi del centro, il Manneken Pis, l”Atomium, la piccola Europa, la zona europea, le cioccolaterie del centro concedersi una cena a base di cozze e patatine in uno dei centinaia di ristoranti in centro (noi abbiamo optato per Chez Leon, consigliato).

Il giorno successivo abbiamo optato per visitare Bruges, città patrimonio dell”Unesco che tiene fede a questo titolo.  Anche in questo caso abbiamo deciso di arrivarci in treno sfruttando la tariffa week end.

Difficile consigliare cosa vedere, il bello è perdersi per le viuzze e le piazzette della città oppure farsi un bel giro in barca su i canali che la attraversano magari tra un tweet ed un checkin visto che tutta la città è coperta da wifi free. Per me Bruges merita un bel 9….

Purtroppo il week end corre via ma è assolutamente sufficiente per vedere entrambe le città.

Casette a Bruges

 

La Commissione Europea

 

Mercato del Formaggio

Un pensiero su “Un week end a tutta birra…

  1. Per ora non ti posso commentare nel dettaglio il posto ma solo a gennaio (spero di partire proprio per il Belgio). Cmq grazie per i validi consigli.

Lascia un commento