Roomorama: l' alternativa alla solita prenotazione in albergo

Il mercato online degli affitti a breve/medio termine per le vacanze (e non solo), diciamoci la verità, è molto frammentato. Da una parte ci sono i singoli proprietari che cercando di farsi notare sul mercato, magari con un proprio sito, dall”altra parte ci sono  alcuni “operatori” che si pongono nel ruolo di intermediari.
A quest”ultima categoria appartengono Airbnb, lanciato nel 2008, e nuovi competitors come 9flatsWimdu e l”ultimo nato Roomorama.
Mi soffermo su Roomorama proprio perchè ultimamente se ne sente parlare sempre di più e perchè sono rimasto colpito dall”audacia delle loro dichiarazioni:

“Pensate a Expedia per gli hotel, ora pensate a Roomorama per appartamenti e case di medio alto livello in tutto il mondo: un sito di riferimento che aggreghi l’inventario, ne certifichi la legittimita’, lo presenti in un format standardizzato e consenta ad entrambe le parti di comunicare e gestire l’intera prenotazione (incluso il pagamento) in modo semplice e sicuro.  Questo vuole essere Roomorama”.

Un”idea cosi audace è venuta nel 2009 a 2 ex colleghi di lavoro di New York, Teo Jia En di Singapore e l”italiano Federico Folcia, durante uno dei loro viaggi. Oggi slots il loro “sogno” è diventato realtà con 4 sedi: New YorkSingaporePechino e Cebu (Filippine) e più di 30 mila appartamenti e case vacanze inseriti nel sistema.

Sulla carta il servizio si presenta con queste caratteristiche:

  • la maggior parte degli appartamenti vengono interamente affittati all”ospite (ossia il proprietario non vive nella casa/appartamento durante il soggiorno).
  • il mercato immobiliare di riferimento di Roomorama non sono i singoli proprietari ma piuttosto realtà economiche medio/grandi che hanno come core business proprio gli affitti.
  • Roomorama utilizza un sistema di “codice di pagamento” per cui il proprietario viene pagato solo nel momento in cui il check in avvenga con successo.

Esistono poi dei benefit per chi prenota con Roomorama:

  • Il programma Perks dà la possibilita’ a ospiti e proprietari di godere degli sconti e dei vantaggi offerti dalle collaborazioni di Roomorama con servizi locali (per esempio ristoranti)
Chi viaggia per lavoro può utilizzare il programma Business Concierge che facilita la ricerca e la prenotazione di alloggi alle aziende, garantendo quotazioni piu’ vantaggiose.
Che dire? sulla carta il sistema non sembra male, ho deciso quindi di testarlo per un prossimo week-end a Roma.
La ricerca è semplicissima ed immediata. I risultati possono essere filtrati in base alle proprie esigenze. Ho notato che su Roma, ci sono molte stanze in affitto e pochi appartamenti e/o case,  al contrario di quanto avviene per esempio a Milano, NY ed Amsterdam (ho fatto delle prove).
Una volta fatta la propria scelta, si invia una richiesta al proprietario dell”appartamento che deve confermare la propria disponibilità. Solo se l”appartamento risulta disponibile si deve effettuare il pagamento online. Il cliente riceve un codice di prenotazione che dovrà presentare al proprietario, nel momento del check-in, il quale userà quel codice per incassare da Roomorama il totale della prenotazione.

Il costo del servizio non è gratuito, c”è una quota a carico del cliente pari al 12% per soggiorni da 1 a 30 notti e 8% per soggiorni più lunghi.

 

 

3 pensieri su “Roomorama: l' alternativa alla solita prenotazione in albergo

    1. Ciao, ho letto la tua disavventura. Purtroppo non è mai piacevole essere trattati cosi. Tieni presente che io parlo per esperienza personale, nel mio caso positiva, e quindi ho scritto come mi sono trovato.

      Forse il limiti di un sito come Roomorama è il fatto non lavorare solo con operatori “professionali” ma anche con privati che a volte hanno comportamenti poco corretti nei confronti del cliente….

Lascia un commento