Krabi ed Aonang: cosa fare e come muoversi

Krabi o AoNang…quale scegliere?

Le 2 città apparentemente possono sembrare molto simili, entrambe si affacciano sul mare delle Andamane, e da entrambi è possibile partire alla scoperta delle bellissime isole che punteggiano questo tratto dello Stretto di Malacca. Nonostante questo sono 2 realtà completamente diverse.

Krabi rappresenta, per una serie di motivi, contemporaneamente il punto di arrivo ed il punto di partenza per esplorare questo angolo della Thailandia: è la città più grande della zona, vi si trova un aeroporto internazionale ed è il luogo da dove partono quasi tutte le imbarcazioni e le escursioni per poter esplorare le isole e le spiagge nei dintorni.

Assolutamente da vedere:

  • Il mercato notturno (durante i week end): una miriade di bancarelle che vendono di tutto: dall’abbigliamento alla bigiotteria, dai piatti locali alla frutta fresca, tutto a prezzi bassissimi…(ovviamente contrattate sempre!)
  • un giro in barca sul Krabi river e nella baia di Phangnga
AoNang

AoNang rappresenta invece una vera e propria località turistica, decine e decine di locali/ristoranti/resort si susseguono per tutto il lungomare, facendola sembrare una qualsiasi località di mare. In realtà AonNag offre tanto per chi cerca un luogo vivo ma non caotico (a differenza di Phuket), per chi cerca spiagge bellissime, raggiungibili a piedi (poche) o con pochi minuti di longtail e contemporaneamente un po’ di relax.

Da fare:

  • una giornata sulla baia di AoNang, una bellissima spiaggia di sabbia bianca molto lunga. Come tutte le spiagge thailandesi, la bellezza del luogo, i colori e le rocce che si tuffano in mare la rendono veramente scenografica. Sul lato meridionale della spiaggia, dopo aver oltrepassato la zona dei resort è possibile “imbattersi” in una colonia di scimmie che popolano la spiaggia e sono l’attrazione principale (attenti a non toccare troppo i piccoli perché le mamme possono diventare cattive)
  • una cena in una delle numerose bancarelle che ci sono sul lungomare. I menu sono esposti, cucinano davanti ai tuoi occhi ed i prezzi…beh lo sapete già, sono veramente bassi..si cena tranquillamente con 3€ in due. Si trova di tutto, dal pesce alla carne, dalle crepes ai milkshake e tutto tutto buono (attenti all’aglio 🙂 )
  • se siete arrivati fin qui non potete non provare un bel massaggio thailandese. Un’ora di relax in uno dei numerosi centri massaggi presenti in zona a circa 200 baht (poco piú di 4€) vi farà rinascere. Se optate per il massaggio di giorno in spiaggia si paga addirittura la metà!
  • noleggiare una longtail e farsi portare a Railey Beach e Phra Nang. Sono 2 spiagge meravigliose raggiungibili solamente in barca. Una volta arrivati resterete senza parole per la bellezza di questi luoghi e la spiaggia paradisiaca. Sul lato meridionale della spiaggia di Phra Nang è possibile visitare alcune bellissime grotte, una delle quali, conosciuta come grotta della Principessa, è stata trasformata in una specie di tempio. Una leggenda racconta che una principessa indiana sia annegata proprio qui nel III sec a.C. e che il suo spirito si sia nascosto in questa grotta. Tra i pescatori c’è l’usanza di portare in dono in questa grotta “falli” di legno proprio per ottenere la protezione della principessa stessa.
Scimmie ad Aonang

Muoversi tra le AoNang e Krabi non è difficile. Le due città distano solo 20km. Il mezzo più veloce è il classico Taxi e la corsa costa circa 500 baht. In alternativa ci si può spostare in Tuk Tuk, il prezzo varia molto in base alle vostre capacità di contrattare, la corsa può costare 30 baht oppure 500 baht (la differenza sta proprio nel “lavoro” che dovrete fare per contrattare) oppure con il Bus service. Nell’ultimo caso non si tratta di un vero e proprio pullman ma di un pick-up modificato che fa il servizio di linea e che carica fino a 10 passeggeri durante il percorso; la corsa costa 50/60 baht a persona e le corse vanno fino alle 21.

Da Krabi ed Aonang si può partire alla scoperta di circa 80 isole ed isolotti disseminati nel mare delle Andamane…ma ve lo racconto in un altro post. Ora non vi resta che partire… 🙂

TukTuk

4 pensieri su “Krabi ed Aonang: cosa fare e come muoversi

Lascia un commento