Blink Booking: quando il servizio fa la differenza

Blink Booking Screen

Disclaimer: Quello che segue non è un a marchetta a Blink Booking ne si tratta, tanto meno,  di un post sponsorizzato. Questo racconto nasce da un esperienza diretta di utilizzo dell’app di Blink Booking per una prenotazione.

Per chi non lo sapesse Blink Booking è un app che ci consente di prenotare un hotel in moltissime città, in Italia e all’estero, in pochissimi passaggi (esattamente 4 click) direttamente dal proprio smartphone (iOs o Android).

Ecco la descrizione su App Store:

Logo Blink Booking★★★ Blink Booking è un’applicazione per hotel Premium in Europa. Con Blink puoi prenotare un hotel per la stessa notte fino alle 6:00 di mattina, o per la notte successiva in pochi click sul tuo smartphone: garantito! Lavoriamo con i migliori hotel in Europa e selezioniamo ogni giorno le offerte più vantaggiose, facendoti risparmiare circa un 20%.

Il sito ufficiale serve solo come presentazione del servizio, tutto il processo di booking avviene solo da mobile.

Nell’ultimo periodo ne avevo letto un po’ in giro su blog e siti vari ma onestamente non mi era mai venuta voglia di provarla. Sono da tempo un fedele utilizzatore di Booking.com e spesso le mie ricerche partono (e spesso si concludono) proprio su booking.com.

Qualche settimana fa ci è venuta voglia di andare a fare un salto a Verona per Vinitaly, ovviamente ci siamo decisi all’ultimo minuto ed inutile dire che i prezzi degli hotel erano stratosferici, sia in centro che fuori città toccava vendersi un rene per dormire a pochi passi (chilometri) dal balcone di Giulietta.

Dopo qualche ricerca online sembrava ormai inevitabile dormire a 50 km e spararsi un ora di macchina per arrivare a Verona. E proprio nel momento di sconforto ci si accende una lampadina: proviamo sto Blink Booking va.

Ero ovviamente un po’ scettico, trovare un hotel a meno di 250 euro sembrava un impresa titanica eppure la magica app mi da 4 soluzioni abbondantemente sotto questa soglia. Ebbene si Blink da la possibilità di scegliere solo tra 4 hotel (forse è proprio questo modello di business il loro punto di forza). Dopo una rapida valutazione scegliamo il nostro hotel e prenotiamo.

Ci arriva subito una mail come “conferma di RICHIESTA prenotazione” (eh?!) e, dopo circa 3 ore, una “conferma di ANNULLAMENTO prenotazione”.

Eccola là, come immaginavo c’era la fregatura, decido allora di contattare via mail il servizio clienti per chiedere:

1) il motivo dell’annullamento

2) lo sblocco della somma che mi era stata già addebitata sulla C/C

3) la restituzione di voucher sconto che avevo utilizzato durante la prenotazione

Dopo poco meno di mezz’ora mi squilla il telefono ed indovina chi era? un simpatico ragazzo spagnolo (Blink Booking è una startup con sede a Madrid) mi spiega il motivo della cancellazione: l’hotel non poteva garantire la prenotazione causa overbooking e pertanto era stata cancellata.

L’operatore mi dice che, per scusarsi dell’inconveniente, Blink Booking mi da la possibilità di prenotare un hotel di categoria superiore (a scelta tra 3 alternative che mi invia via mail) e che la differenza di costo è a carico loro.

Alla fine decidiamo di accettare (oh chi non lo avrebbe fatto?!) ed optiamo per una soluzione vicina alla fiera e veramente di ottimo livello, ma a Blink Booking non sono ancora contenti e mi regalano anche 50 euro di voucher per la prossima prenotazione. In circa un ora il problema mi è stato risolto e nel migliore dei modi.

Al di là delle tariffe, veramente basse, nonostante la concomitanza con un evento come Vinitaly, di sicuro mi rimarrà impresso il livello del servizio clienti di Blink Booking: puntuale, preciso e cortese, nonostante il disservizio non dipendesse direttamente da loro.

Lascia un commento