Un week end in Sicilia

Oggi voglio portarvi in Sicilia, più precisante nel versante orientale,  nella zona tra Catania, Siracusa e Ragusa e proporvi un itinerario alla scoperta di questi luoghi meravigliosi.

Sono stato in queste zone più volte (mi sembra 6 o 7), sia per lavoro che per “vacanza” ed ogni viaggio è stata una bellissima scoperta. In una regione relativamente piccola è possibile trovare alcuni tra gli esempi più belli di architettura barocca.

Questo piccolo itinerario, per un week end in Sicilia, parte dalla vitale e bella Catania, passa per l’elegante e quasi aristocratica Siracusa e tocca le bellissime cittadine barocche di Noto e Modica.

Il punto di partenza ideale di questo piccolo “tour” è sicuramente Catania, non solo per motivazioni logistiche (presenza dell’aeroporto) ma anche, e sopratutto, come porta di accesso a meraviglioso territorio.

Per poter girare questa zona dell’isola, ma in generale per girare tutta la Sicilia, il mezzo ideale è sicuramente l’auto. Si ha la possibilità di muoversi in piena autonomia e senza vincoli. In realtà io adoro viaggiare in macchina, ho la possibilità di “perdermi” ed avventurarmi magari per strade poco battute, fermarmi dove mi pare senza che nessuno mi debba imporre i tempi del viaggio, se non la mia voglia di vedere e scoprire.

Io di solito utilizzo questo noleggio auto a Catania e appena presa la macchina si parte alla scoperta!

Sapevate che il centro storico della cittadina etnea è patrimonio mondiale dell’UNESCO? io la prima volta che ci sono stato non lo sapevo e sono rimasto affascinato dalla ricchezza e dallo stile dei palazzi e delle chiese.

Un giro alla scoperta di Catania deve assolutamente passare da questi luoghi:

Piazza del Duomo e cattedrale di Sant’Agata
Piazza del Duomo è la piazza principale e proprio qui troviamo 2 simboli che caratterizzano la città, la Cattedrale di Sant’Agata e u’ Liotru, l’elefante, simbolo di Catania. La Cattedrale venne costruita nel 1074 dai Romani. Nel corso degli anni è stata distrutta più volte dal susseguirsi di terremoti e delle colate laviche dell’Etna e per questo ha cambiato faccia numerose volte. 

Via Etnea
É la strada principale che attraversa Catania. Parte da Piazza del Duomo e attraversa la città in linea retta per 3 km. Con i suoi eleganti negozi  e bellissimi palazzi è considerata il salotto della città. Lungo i 3km è possibile trovare alcune bellissime testimonianze della ricchezza storica ed architettonica di Catania: piazza dell’Università, Palazzo Sangiuliano, il Palazzo dell’Università, Piazza Stesicoro ed i resti del bellissimo Anfiteatro Greco Romano.

Castello Ursino
Poderoso castello che si trova a pochi minuti dal Duomo. Oggi è la sede dei musei civici ed ospita numerosi reperti archeologici.

CATANIA 17/03/2009:  Uno scorcio del  porto di Catania dominata dall'Etna

Dopo avere visto Catania è il momento di partire alla volta di Siracusa. Prendiamo la SS114 verso sud e seguiamola per circa 65km.
Cosa c’è da vedere a Siracusa? sono innamorato di questa cittadina e potrei fare un elenco infinito. Passeggiate e perdetevi per le viuzze di Ortigia, fermatevi ad ammirare la fonte Aretusa ed andate a visitare l’Opera dei Pupi. In serata fermatevi a cenare in uno dei bellissimi locali nel centro di Ortigia e dopo cena sedetevi a bere qualcosa sulla bellissima Piazza, i vostri occhi vi ringrazieranno.

Siracusa

A circa 30 minuti da Siracusa sorge Noto, una delle “perle barocche” dell’isola. Anche qui sarebbe inutile e riduttivo dare consigli su cosa vedere, perdetevi nel centro storico denominato “Giardino di Pietra” e non rimarrete delusi.

Noto

Se da Noto proseguite in direzione di Pachino, dopo circa 6 km troverete una strada non asfaltata, svoltate e proseguite per qualche km finchè si raggiunge un parcheggio. Da qui proseguite a piedi per circa 1km ed arriverete nella bellissima spiaggia di  Calamosche o “Funni Musca”, una bellissima spiaggia isolata, lontana dal caos e bagnata da un mare cristallino.

Calamosche
L’ultima tappa del nostro piccolo tour è Modica, piccola cittadina barocca (lo avreste mai detto?) che sorge a circa 38 km a sud di Noto. Modica è famosa nel mondo per la buonissima cioccolata che qui viene prodotta. Tra quelle che ho provato, secondo me, la migliore è quella dell’ Antica Dolceria Bonajuto. Passeggiate nel centro storico, visitate le chiese di San Giorgio e San Pietro ed addentratevi nella Cava d’Ispica. Se amate al letteratura perdetevi sulle tracce dello scrittore Salvatore Quasimodo che qui è nato.

Modica

Lascia un commento