La mia esperienza con Blacklane

blacklane

La scorsa settimana, dopo esserci stati già a giugno, abbiamo deciso di tornare nuovamente ad Expo2015. E’ inequivocabile che una visita sola non basta se si vuole vedere con calma almeno più di 2 padiglioni. Non immaginavamo che la visita si sarebbe trasformato in una “bella avventura” in compagnia di 250 mila persone…pare infatti che sabato 12 settembre sia stata la giornata con più accessi ad Expo fino ad oggi.

Arrivati all’aeroporto di Linate, di ritorno da un viaggio nelle Fiandre, e con poca voglia di navette, metro, tram abbiamo provato a cercare una via alternativa per raggiungere Expo. Dopo un po di indecisione abbiamo deciso di provare Blacklane, un servizio di noleggio auto con autista che inizia a prendere piede in moltissime città in giro per il mondo.

In estrema sintesi Blacklane è una start-up con sede a Berlino che ha come core business la gestione della logistica e degli spostamenti in città attraverso l’utilizzo di auto con autista privato. E’ possibile utilizzare Blacklane attraverso il sito web o attraverso la sua applicazione (AppstorePlayStore).

Attraverso il sito (o l’app) gli utenti possono mettersi in contatto con autisti professionisti verificando la disponibilità ed il costo di una corsa in una delle città servite da Blacklane. Le automobili vengono prenotate anticipatamente a tariffe fisse e la flotta non è di proprietà dell’azienda, la quale opera con compagnie di NCC locali, regolarmente in possesso di licenza.

In Italia Blacklane è presente, al momento, nelle città di Roma, Milano, Napoli e Firenze.

Il sito internet è facilissimo da utilizzare e con l’app le cose sono ancora piu semplici.
Per prenotare, una volta iscritti al sito, si inserisce l’indirizzo di partenza, l’indirizzo di arrivo, la data e l’ora. A questo punto si aprirà una nuova pagina con le auto disponibili ed il costo del noleggio e basterà solo selezionare  l’auto desiderata.

Sono tre le categorie di auto che Blacklane offre: la Business Class (Mercedes Classe E o BMW Serie 5), la Business Van/SUV (Mercedes Classe V) e First Class (Mercedes Classe S o BMW Serie 7).

Una volta scelta la macchina, Blacklane richiede la carta di credito/debito e, la cosa bella di questo servizio è che tutte le tasse, le commissioni, i pedaggi e le mance sono compresi nel prezzo.
Il pagamento avviene solo dopo l’avvenuta corsa e la fattura elettronica la si riceve tramite PDF allegato alla mail che vi avvisa che il pagamento è avvenuto.

Il processo di acquisto del servizio è molto lineare e chiaro: dopo aver fatto la richiesta, nel nostro caso di andata e ritorno, Blacklane invia una prima mail per informare che la richiesta è stata presa in carico, e in seguito, una seconda mail con la conferma della prenotazione.

Passiamo ora a parlare del vero e proprio servizio, il transfer. Abbiamo fatto 2 viaggi con Blacklane, un andata ed un ritorno, entrambi su Milano. In entrambi l’esperienza è stata più che positiva: autisti puntuali, auto bellissime e servizio impeccabile.

Circa un ora prima della corsa arriva sul proprio cellulare un primo sms (ed anche una mail) con il nome dell’autista e il numero di telefono e, qualche minuto prima dell’ora stabilita, un secondo sms (e mail) che avvisa dell’arrivo dell’autista.

L’autista aspetta per 15 minuti per i pickup standard e 1 ora per il transfert dall’aeroporto, ma avere il numero di telefono del driver porta ad organizzare meglio il transfer.

Con Blacklane, oltre che la singola corsa,  si può anche noleggiare un’auto “a ore”, magari per visitare la città aspettando la coincidenza del volo. Per poterlo fare basta scegliere, al momento della richiesta, la tariffa “Hourly”.

blacklane3

blacklane4

Blacklane App

Blacklane App

Blacklane

Blacklane offre i suoi servizi in 50 Paesi e 180 città nel mondo, con tariffe fisse e all-inclusive. Per quanto riguarda l’aspetto sicurezza, tutti gli autisti sono muniti di licenza e assicurati.

Gli standard di alta qualità di Blacklane comprendono

  • un servizio clienti multilingue disponibile 24 ore su 24
  • auto di categoria business/lusso
  • un sistema di monitoraggio dei voli (se si arriva in aeroporto)
  • tempo extra di attesa da parte del conducente.

Unico neo (se così si può definire) è il sito web: https://www.blacklane.com/en al momento disponibile solo in lingua inglese, tedesca, francese.

Se ancora non fosse chiara la differenza tra Blacklane ed il classico taxi ecco una simpatica infografica che mostra tutte le differenze 🙂


Infographic_BL_TAXI_NEW

Lascia un commento