Costa Azzurra cosa vedere in 3 giorni

Sarà per quell’aria un po naif, sarà per quei campi fioriti, sarà per quell’atmosfera magica ed il carattere solare dei suoi abitanti ma la Costa Azzurra è per molti sinonimo di vacanza. Qualche settimana fa abbiamo deciso di catapultarci in questa zona, tra mare e colline, tra sole, campi fioriti e buon cibo, alla ricerca di scorci, panorami ed atmosfere particolari. Il tempo corre veloce, ecco allora quello che, secondo me, è assolutamente da vedere in 3 giorni in Costa Azzurra.

Nizza

Nizza è sicuramente la più grande e forse la più celebre città della Costa Azzurra. Protetta da un anfiteatro naturale di colline e affacciata sul mare, rappresenta, per chi arriva in auto dall’Italia, il primo approccio alla Costa Azzurra.
La trafficata Promenade des Anglais, arteria principale della città e suo cuore pulsante, costeggia la spiaggia ed è fiancheggiata da residence e alberghi di lusso, il più importante dei quali è l’Hotel Negresco.

Cosa vedere a Nizza

Il punto di partenza ideale per scoprire Nizza è sicuramente la centralissima Place Masséna, il cuore e salotto della città, un’ampia ed elegante piazza. Su Place Masséna si trova l’imponente Fontana del sole, sormontata dalla statua di Apollo. Sulla stessa piazza si ergono 7 statue, ognuna delle quali rappresenta un continente, posizionate su dei piedistalli metallici, si tratta dell’opera Conversation à Nice dell’artista spagnolo Jaume Plensa.
Come già detto, non può mancare poi una passeggiata lungo la Promenade des Anglais, un susseguirsi di negozi, hotel e residence lussuosissimi. Il punto di osservazione ideale per ammirare la vita che scorre in città tra auto lussuosissime, gente che fa jogging e vetrine da urlo.
La città ospita poi numerosi musei dedicati ai lavori di Chagall e Matisse, che vissero entrambi a Nizza, ma anche museo più grandi, come quello d’Arte Moderna e Contemporanea e quello di Arti Asiatiche.

Altra zona assolutamente da vedere è il suo centro storico, il quartiere del vieux Nice. Tra stradine e vicoli troverete importanti palazzi storici, come il Palais Lascaris e la cattedrale Sainte-Réparate, entrambi in stile barocco. Nella zona va visitato anche il Cours Saleya, la piazza del mercato di fiori di Nizza, dove ci sono anche banchi di frutta e verdura, di spezie e di prodotti tipici francesi. Se cercate qualche info in più su Nizza vi consiglio di leggere questo mio vecchio post.

costa azzurra cosa vedere in 3 giornicosta azzurra cosa vedere in 3 giorni

Saint-Paul-de-Vence

Nonostante Saint-Paul-de-Vence sia una delle mete più frequentate (e turistiche) della Costa Azzurra, resta comunque una tappa imperdibile di un bel tour in questa regione della Francia. La cittadina, stretta fra le mura ancora perfettamente conservate, conserva un fascino senza tempo che risplende alla sera quando i migliaia di turisti vanno via (per fortuna) e torna il silenzio e la pace.
Artisti come Prévert, Chagall e Picasso si innamorarono di Saint-Paul-de-Vence e vissero qui a lungo. Ancora oggi molti artigiani, artisti e designer scelgono Saint-Paul come la loro casa, regalando a questa cittadina un aria un po naif.
Stradine lastricate ornate da balconi fioriti e profumi tipicamente provenzali attraversano la città e rendono l’atmosfera cosi speciale.

costa azzurra cosa vedere in 3 giorni

Antibes

Questa piccola cittadina fu fondata dagli antichi greci ed ancora oggi conserva un fascino pittoresco dato dalla sua posizione a picco sul mare, dalle strette vie ricche di botteghe di artigiani e dalla baia dal mare cristallino. Antibes si trova dall’altra parte della Baie des Anges, proprio di fronte a Nizza, ed è una delle località più belle ed interessanti della Costa Azzurra, un luogo ideale se si cerca un pò di relax senza rinunciare ad un po di vita mondana.

Il porticciolo di Antibes è pieno di barche da pesca e da diporto e negli ultimi anni è diventato uno dei punti caldi della città, con molti ristoranti e bistrot.

Cosa vedere ad Antibes

Juan-les-Pins: Questa località si trova nel comune di Antibes ed è la principale stazione balneare della zona, ricca di hotel e bellissimi ristoranti.
Cap d’Antibes: Tra Antibes e Juan-les-Pins si estende il promontorio di Cap d’Antibes, lo avrete sicuramente sentito nominare, ed è famoso per i tanti vip che lo frequentano.
Città vecchia e Fort Carré: Oltre ad una passeggiata nella città vecchia, dove si può notare la storia della città, consigliamo una visita a Fort Carré, una fortezza dove Napoleone fu tenuto prigioniero dopo la caduta di Robespierre durante la Rivoluzione.
Museo Picasso: Il museo si trova nel bellissimo Castello Grimaldi, che Picasso ha usato come studio per diversi mesi.
Il Mercato Provenzale: Questo piccolo ed originale mercato si tiene tutti i giorni in estate dalle 07 alle 13, tranne il lunedi, ed offre prodotti locali, frutta e verdure in un atmosfera particolare.

antibes

Cannes

Cannes torna alla ribalta internazionale una volta all’anno, a maggio, quando la città è invasa da giornalisti e curiosi a caccia di star del cinema da tutto il mondo. Terminati i giorni deliranti del “Festival del Cinema” la cittadina torna nel suo torpore e nella sua tranquillità e si mette in mostra con le sue case  dalle tinte pastello, le barche dei pescatori e l’andamento lento tipico delle città del Mediterraneo.

Cosa vedere a Cannes

La passeggiata a Cannes deve iniziare con una camminata sul Monte Chevalier. Questa zona, conosciuta con il nome di “Suquet”, rappresenta il vero centro storico della cittadina ed offre una vista panoramica sulla baia.

Il “Suquet” di Cannes è un susseguirsi di stradine, vicoli stretti, piazzette (come quella dove si trova il mercato di Forville) e strade alberate. Nelle vicinanze, il viale della Croisette (una delle più famose e chic del mondo) corre lungo il Vieux Port, il vecchio porto assolutamente da vedere.
Cannes è poi un paradiso per gli amanti dello shopping e del gioco d’azzardo: il Casino Croisette non è molto attraente dall’esterno ma dentro merita una visita.

Oltre a quanto detto meritano una visita in città:

  • Notre-Dame de l’Espérance
  • Palais des Festival, dove si tengono le proiezioni cinematografiche.
  • Hôtel Carlton
  • Musée de la Castre

cosa-vedere-a-cannes cosa-vedere-a-cannes-2

Saint-Tropez

Saint Tropez è una delle località balneari più popolari della Costa Azzurra (e forse del mondo intero), grazie anche alla sua posizione, a metà strada tra Marsiglia e  Nizza ed al suo micro clima particolare. Meta delle vacanze di numerosi vip, ma anche della gente comune, Saint Tropez non può mancare in un itinerario che si rispetti in Costa Azzurra.

Cosa vedere a Saint-Tropez

Museo della Annonciade: Sono molti gli artisti che hanno amato Saint Tropez e in questo museo sono raccolti diversi quadri che la rappresentano: da Paul Signac, Braque, Bonnard, Matisse, Marquet.
Museo della Cittadella: La Cittadella di Saint Tropez ha una storia travagliata e si può ammirare tutta la sua bellezza, compresi i panorami, da questo museo.
Porto vecchio: Una passeggiata nel vecchio porto e poi nel centro storico (Place des Lices è il cuore della città) sono una delle cose da non perdere a Saint Tropez.
La Spiaggia di Tahiti: La spiaggia migliore di Saint Tropez si trova a circa quattro chilometri fuori dalla città e offre numerosi bar.
La Spiaggia di Pampelonne: Un’altra spiaggia tra le preferite dai francesi: sabbia bianca e molti caffè e ristoranti per divertirsi.

cosa-vedere-a-saint-tropez-3 cosa-vedere-a-saint-tropez cosa-vedere-a-saint_tropez-2 saint-tropez-2 saint-tropez

Port Grimaud

Questo villaggio di pescatori è un piccolo gioiello nascosto all’interno di alte mura quasi a volersi nascondere da sguardi indiscreti. E’ un susseguirsi di casette colorate, di balconi fioriti e di barche che si lasciano dondolare dalle acque dei canali che attraversano la cittadina.

Questo progetto di edilizia sull’acqua venne ideato dall’architetto François Spoerry su ispirazione dei villaggi palustri ed è composto da 12 km di banchine d’attracco e 7 km di canali che possono accogliere fino a 3000 imbarcazioni.
port-grimaud

Valbonne

Valbonne è un piccolo villaggio dall’atmosfera fiabesca che offre, a chi lo visita, la classica cartolina provenzale: case in pietra, balconi fioriti, portoni e finestre colorate, botteghe di artigiani e artisti. La cittadina non è molto grande ed è quasi tutta raccolta attorno alla piazza principale con bar e ristoranti. Se passate da Valbonne di venerdì non dovete perdervi il mercato cittadino che occupa la piazza e quasi tutte le stradine secondarie: è un classico mercato provenzale dove si vende frutta e verdura, olio provenzale, prodotti artigianati e abbigliamento.

Grasse

Grasse è la capitale mondiale del profumo e lo si nota appena arrivati in paese. La cittadina è un susseguirsi di profumerie, vetrine, fabbriche e musei di profumi. Le tre profumerie storiche: Galimard, Molinard e Fragonard hanno in città numerosi negozi ed offrono la possibilità di visitare i loro musei per vedere da vicino come nasce un profumo.

Nel centro storico, ricco di botteghe artigianali, atelier di artisti e ristoranti merita una visita la Cattedrale di Notre-Dame-du-Puy con tre grandi opere di Rubens.

Lascia un commento